Eletto il nuovo “Consiglio superiore di sanità”. 50% donne, 0% psicologi

0
3542
Eletto il nuovo

E’ stato eletto da pochi giorni il Consiglio Superiore di Sanità (CSS), l’organo consultivo tecnico del Ministro della Salute. Il CSS è composto da 26 membri di diritto e da 30 membri, non di diritto, esperti nei vari settori della medicina e chirurgia e della sanità pubblica, nominati dal Ministro della Salute.

I 26 membri di diritto sono rappresentati dai vari Presidenti di Ordini professionali sanitari nazionali, tra cui anche quello degli Psicologi nella persona del Presidente Fulvio Giardina. Abbiamo quindi il “membro di diritto“.

Fulvio Giardina, fresco di insediamento, aveva affermato ““dopo azzeramento Consiglio Superiore Sanità, Ministro Lorenzin inserisca un esponente di questa professione” (leggi il comunicato stampa completo).

L’auspicio era condivisibile, l’esito nefasto!

 

Dei 30 membri scelti dal Ministero della Salute non vi è nessuno psicologo!

 

La Ministra Lorenzin è soddisfatta della presenza al 50% di donne. Lo siamo anche noi, ci mancherebbe, tuttavia non ci sarebbe dispiaciuto vedere maggiormente rappresentata la nostra professione. Detto ciò, ce ne faremo una ragione, ci rimboccheremo le maniche e lavoreremo ancor più sodo… abbiamo davanti un grande lavoro di lobbying politico da fare e di creazione di consenso presso la società civile. Cose che in tutti questi anni non sono state fatte e che oggi ci portano a raccogliere questi amari frutti!

Questo l’elenco dei 30 membri scelti:

[well]

  1. Maria Pia Amato, professore associato in neurologia – dipartimento neurofarba, sezione neuroscienze, università degli studi di Firenze.
  2. Rocco Bellantone, preside della facoltà di Medicina e chirurgia dell’università Cattolica del Sacro cuore di Roma, ordinario di chirurgia generale, direttore dell’Unità operativa di chirurgia endocrina e metabolica del policlinico Gemelli di Roma.
  3. Placido Bramanti, professore ordinario di Scienze tecniche mediche applicate presso il Dipartimento di scienze biomediche e delle immagini morfologiche e funzionali dell’università degli studi di Messina; direttore scientifico Irccs centro neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina.
  4. Adelfio Elio Cardinale, professore emerito di Radiologia presso l’università degli studi di Palermo.
  5. Luciano Cavallo, professore ordinario di Pediatria della facoltà di medicina e chirurgia dell’università di Bari – direttore della clinica pediatrica “B. Trambusti” dell’università di Bari.
  6. Anna Clerico, professore associato di Pediatria – responsabile Uoc di oncoematologia pediatrica del policlicnico Umberto I di Roma.
  7. Antonio Colombo, attending cardiologist, Stamford medical hospital, visiting professor of medicine, Columbia university hospital, New York; professor of Clinical medicine, New York University; primario Emodinamica e cardiologia interventistica, ospedale San Raffaele di Milano.
  8. Bruno Dalla Piccola, direttore scientifico dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù- Irccs di Roma.
  9. Ornella Della Casa Alberighi, farmacologo clinico per il Centro studi della Società italiana di reumatologia (Sir), dirigente medico presso la direzione scientifica dell’istituto “G.Gaslini” di Genova per il Servizio di farmacologia clinica e ufficio sperimentazioni cliniche in pediatria.
  10. Elisabetta Dejana, professore ordinario di Patologia generale presso il Dipartimento di scienze biomolecolari e biotecnologie dell’università degli studi di Milano; responsabile del programma di angiogenesi presso l’Ifom-istituto Firc (Fondazione italiana per la ricerca sul cancro) di oncologia molecolare di Milano.
  11. Gabriella Fabbrocini, professore associato di malattie veneree e cutanee del Dipartimento di medicina clinica e chirurgia dell’università degli studi di Napoli Federico II.
  12. Napoleone Ferrara, distinguished professor of Pathology, University of California (San Diego), senior deputy director for basic sciences, Uc San Diego moores cancer center.
  13. Silvio Garattini, direttore dell’istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”, Milano.
  14. Adriana Ianieri, professore ordinario in Ispezione ed igiene degli alimenti di origine animale presso la facoltà di Medicina veterinaria dell’università degli studi di Parma.
  15. Andrea Lenzi, professore ordinario di Endocrinologia, direttore della sezione di Fisiopatologia medica ed endocrinologia del Dipartimento medicina sperimentale presso la “Sapienza” università di Roma; presidente del Consiglio universitario nazionale (Cun).
  16. Antonio Mantovani, professore ordinario di Patologia generale presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell’università degli studi di Milano e direttore scientifico dell’istituto “Humanitas” di Milano.
  17. Mauro Marchionni, professore emerito di Ginecologia ed ostetricia presso l’università degli studi di Firenze.
  18. Giuseppe Novelli, preside della facoltà di Medicina e chirurgia dell’università di Roma “Tor Vergata”, professore ordinario di Genetica medica.
  19. Anna Teresa Palamara, professore ordinario di Microbiologia presso la facoltà di Farmacia e medicina; coordinatore della sezione di Microbiologia del Dipartimento di scienze di sanità pubblica e malattie infettive, la Sapienza, Roma.
  20. Gloria Pelizzo, direttore della sc Chirurgia pediatrica, dipartimento materno-infantile, fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia.
  21. Eleonora Porcu, responsabile Centro sterilità procreazione medica assistita presso l’università di Bologna, policlinico S.Orsola-Malpighi; ricercatore universitario confermato presso il Dipartimento di scienze mediche e chirurgiche dell’università di Bologna.
  22. Manuela Roncella, direttore del Centro clinico di senologia dell’Azienda ospedaliera universitaria pisana; docente di Chirurgia dei tumori femminili e chirurgia plastica presso l’università di Pisa.
  23. Anna Sapino, professore ordinario di Anatomia patologica presso l’università degli studi di Torino; direttore della struttura complessa di Anatomia patologica e citologica da screening presso a.O.U Città della salute e della scienza di Torino.
  24. Giovanni Scambia, professore ordinario presso l’università Cattolica del Sacro cuore policlinico Gemelli di Roma; direttore del Dipartimento per la tutela della salute della donna, della vita nascente, del bambino e dell’adolescente presso l’università Cattolica del Sacro cuore, policlinico Gemelli.
  25. Giuseppe Segreto, medico di medicina generale, presidente della Società medico-chirurgica eracleo-selinuntina.
  26. Roberta Siliquini, direttore della Scuola di specializzazione in Igiene e medicina preventiva dell’università di Torino, vice direttore vicario del Dipartimento di scienze della sanità pubblica e pediatriche dell’università di Torino.
  27. Mario Stirpe, presidente Irccs “Fondazione G.B. Bietti” di Roma per lo studio e la ricerca in oftalmologia, istituto di ricovero e cura a carattere scientifico.
  28. Marcella Trombetta, professore ordinario di Fondamenti chimici delle tecnologie, titolare della cattedra di Chimica della facoltà di ingegneria dell’università campus bio-medico di Roma; direttore dei laboratori di Chimica per l’ingegneria e di ingegneria tissutale del Cir- centro integrato di ricerca, dell’università Campus bio-medico di Roma appartenenti al Prabb- polo di ricerca avanzato in Biomedicinae bioingegneria operante nel parco tecnologico della Regione Lazio.
  29. Raffaele Tuccillo, referendario del Tar Calabria, sede di Catanzaro.
  30. Vittorina Zagonel, direttore del Dipartimento di oncologia clinica sperimentale, Iov, Ircss, Padova

[/well]

Qui invece trovate le funzioni che svolge il CSS ed i pareri obbligatori su cui deve esprimersi.

Buon lavoro,
Nicola

.

Iscriviti alla Newsletter

Da anni invio periodicamente una newsletter gratuita contenente articoli di interesse sui temi del marketing dello psicologo, della politica professionale e della professione di Psicologo in genere. Per iscriverti compila questo modulo

Nome:

Email:

Professione:

Regione:

Cliccando su "Richiedi Partecipazione Gratuita" dichiari di aver letto ed accettato la , ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) con riferimento al Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati in vigore dal 25/05/2018"