Navigator e Psicologi, una grande opportunità! Ci pensa Fulvio ed il CNOP

0
2728
Navigator e Psicologi, una grande opportunità

Era inizio 2019 quando il preSidente di tutti noi, Fulvio Giardina, incontrava il Consigliere Antonio Sabbatella, capo ufficio legislativo del Ministero del Lavoro, per segnalare la disponibilità del CNOP a collaborare nella realizzazione del nuovo progetto di welfare sociale che caratterizzerà il nostro paese.

Il preSidente del CNOP illustrò le specifiche competenze professionali dello psicologo in merito alla nuova funzione di “navigator” per l’attuazione del reddito di cittadinanza, ed il Consigliere Sabbatella – evidentemente a tutte orecchie – ascoltava con grande interesse…

Grande entusiasmo, grande soddisfazione, grande strombazzo…

Poi arriva IlSole24Ore dell’11 Marzo 2019 a spiegarci chi potrà diventare un “navigator”:

“sarà necessaria una laurea magistrale nelle facoltà di Giurisprudenza, Economia, Scienze politiche, Statistica e Scienze della formazione. Non è ancora certo se saranno ammessi anche altri corsi di laurea, come Filosofia e Sociologia”

Insomma, dacché il Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, affermava che ci vorranno moltissimi psicologi per rilanciare navigator e centri per l’impiego, arriviamo ad oggi che gli psicologi non appaiono contemplati neppure tra le professioni ancora incerte…

Errore de IlSole24Ore nel riportare l’indirizzo del MinLavoro o ennesimo scempio alla professione di questo esecutivo CNOP?

Non preoccupatevi… ora ci pensano Fulvio ed i suoi preSidenti supporter a risolvere tutto!

;(

 

 

 

 

 

.

Iscriviti alla Newsletter

Da anni invio periodicamente una newsletter gratuita contenente articoli di interesse sui temi del marketing dello psicologo, della politica professionale e della professione di Psicologo in genere. Per iscriverti compila questo modulo

Nome:

Email:

Professione:

Regione:

Cliccando su "Richiedi Partecipazione Gratuita" dichiari di aver letto ed accettato la , ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) con riferimento al Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati in vigore dal 25/05/2018"