Categorie
Primo piano Psicologi & Società

Il mobbing può essere concausa di suicidio

Il mobbing può essere concausa di un suicidio. A ribadire questo importante principio è stata la Corte di Cassazione con la sentenza n. 14274 dell’8 luglio 2015.

Categorie
Primo piano Psicologi & Società

Costi sanitari e sociali dei disturbi mentali: più alti di cancro, malattie cardiache o diabete

I disturbi mentali sono già nei Paesi ad alto reddito la principale causa di perdita di anni di vita per morte prematura e disabilità (17,4%), seguiti dal cancro (15,9%), dalle malattie cardiovascolari (14,8%), dagli infortuni (12.9%) e dalla malattie muscolo-scheletriche (9,2%).

Categorie
Primo piano Psicologi & Società

Depressione: mindfulness invece di psicofarmaci.

Mindfulness al posto di psicofarmaci: stessa efficacia, minori costi.

Questo l’esito – in sintesi – di uno studio pubblicato su The Lancet che ha messo a confronto la Mindfulness Based Cognitive Therapy (MBCT) con il trattamento farmacologico antidepressivo a lungo termine.

Categorie
Primo piano Psicologi & Società

Diabete e Psicologia. Parte la ricerca

Ieri ho partecipato al Convegno di presentazione del Report 2014 dell’Italian Barometer Diabetes Observatory (http://www.ibdo.it/) Foundation, presso il Ministero della Salute. Annualmente l’IBDO presenta il Think Tank sul diabete, una fotografia piuttosto nitida sullo stato dell’arte, ad opera dei vari operatori

Categorie
Primo piano Psicologi & Società

Cresce il consumo di antidepressivi

Gli italiani, durante i primi 9 mesi del 2014, hanno acquistato più antidepressivi, meno antibiotici e meno vaccini.

Questa è la foto scattata dal Rapporto Osmed 2014 dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Talmente ampio li consumo di antidepressivo da rappresentare “ad oggi una delle principali componenti della spesa farmaceutica pubblica”, sottolinea il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani.

Categorie
Psicologi & Società Video

Depressione: l’Europa lancia l’allarme!

32 milioni di persone depresse in Europa per un costo (diretto ed indiretto) pari a 92 miliardi di euro ad anno.

Questi i dati che emergono dall’evento “THE GLOBAL Crisis of Depression: The Low of the 21st Century?” organizzato dal settimanale The Economist nella giornata del 25 Novembre.

Il 15% della popolazione ne soffrirebbe in forma moderata, il 5% in modo severo vedendo compromessa la propria aspettativa di vita di ben 20 anni in meno rispetto ad una persona “sana”. In generale aumenta di 6/7 volte la possibilità di uscire dal mercato del lavoro e di ritirarsi dalla vita sociale.

Categorie
Primo piano Psicologi & Società

I costi dello Psicologo per intervenire sull’ansia e depressione dei familiari di persone con demenza. Una ricerca.

Due terzi delle persone con demenza vivono a casa propria, sostenuti principalmente dall’assistenza dei familiari. Circa il 40% di questi caregivers sviluppa stati di ansia e/o depressione.

Un sostegno psicologico ed il passaggio di strategie di coping, per meglio gestire lo stress e fornire supporto emotivo, può ridurre gli stati di ansia e depressione dei familiari, migliorare il loro stato di benessere, e tutto ciò senza costi aggiuntivi rispetto alle cure standard.

Categorie
Psicologi & Società

Malati di tumore, depressione e sostegno psicologico

Percorsi di cura integrati, con presenza di psicologo, risulterebbero efficaci nel ridurre la depressione dei malati oncologici e migliorerebbero la qualità di vita rispetto alle usuali cure fornite dal solo medico di Medicina generale.

Potrebbe risultare una affermazione banale e scontata, tre studi (pubblicati su Lancet, Lancet Psychiatry e Lancet Oncology) forniscono invece importanti evidenze:

Categorie
Psicologi & Società

La psicoterapia non costa nulla perché si paga da sé

La psicoterapia non costa nulla perché si paga da sé“, questa la conclusione a cui sono giunti i promotori di IAPT (Improved Access to Psychological Therapies), un progetto inglese – su cui sono stati stanziati 372 milioni di euro – finalizzato ad offrire trattamenti psicoterapeutici a cittadini con disturbi di tipo depressivo e ansioso.

Con estremo interesse vi riporto alcuni passaggi di questa iniziativa

Categorie
Psicologi & Società

Raddoppiati gli europei con problemi mentali negli ultimi 5 anni

Lo European College of Neuropsychopharmacology (ECNP) ha recentemente pubblicato uno studio molto interessante sullo stato della salute mentale e neurologica in Europa. 30 paesi per una popolazione complessiva di 514 milioni di persone! L’ECNP afferma che “i disturbi mentali e neurologici sono diventati la maggiore sfida per la salute degli europei nel XXI secolo“.

A quanto pare i cittadini europei con problemi di salute mentale sono raddoppiati in 5 anni. Una tendenza, per altro, che viaggia parallela al preoccupante aumento dell’abuso di alcol (oggi ne sono schiavi 14,6 milioni di europei) e della dipendenza da sostanze stupefacenti: gli europei dipendenti da oppioidi sono ormai piu’ 1 milione.